Germogli erba di grano

Germogli erba di grano

Cosa contengono i germogli di erba di grano

L’erba di grano è un forziere ricco di proprietà utilissime, di aulica qualità e perfettamente assimilabili che aiutano a proteggere e rinvigorire la nostra salute.

È una meravigliosa sorgente di: clorofilla, vitamine (B1, B2, B5, B6, B9, PP, C, E, Acido Folico e Pantotenico), minerali (Calcio, Ferro, Fosforo, Magnesio, Sodio, Potassio, Zinco, Manganese e Selenio), proteine vegetali naturali, fitonutrienti ed enzimi (tra le quali la SOD)

I vantaggi che le ricerche accademiche riconoscono all’estratto da germogli di Erba Medica

  • L’azione imponente della clorofilla regala:
    • Una maggior resistenza alla fatica, sia essa mentale che fisica;
    • Il  rinnovamento cellulare;
    • Una decrescita dell’FSH e regolarizza il ciclo mestruale delle donne;
    • Un aumento della fertilità;
    • Un azione alcalinizzante,antibatterica ed immunostimolante.
 
  • Gli antiossidanti naturali (come il BHA e il BHT possono, forse, prevenire l’irrancidimento degli oli polinsaturi) sono in grado di impedire la formazione, e l’accumulo, dei radicali liberi, nonché dei pigmenti lipofuscinici, e di prevenire i danni che ne derivano.
  • Depura il fegato, il sangue e i reni da tossine, sostanze inquinanti e prodotti chimici.
 
  • Restituisce il normale livello di energia all’organismo perché:
    • Risolve problemi di carenze alimentari e aumenta il senso di sazietà;
    • Ripulisce e disintossica le cellule, il sangue, i tessuti e i vari organi con benefici al sistema digestivo, immunitario e vascolare. 
 
  • Un recente esperimento condotto dal dott. Chiu Nan Lau, dell’Università del Texas, ha dimostrato che:
    • L’erba di grano è un potente antimutagenico; 
    • Svolge un'attività antineoplastica senza la consueta tossicità di prodotti che inibiscono gli agenti di distruzione cellulare.

I più importanti enzimi presenti nei germogli di erba di grano

I più importanti enzimi finora isolati nell’erba di grano sono:
  • Citocromo-C ossidasi, antiossidante necessario per una buona respirazione cellulare;
  • Lipasi, enzima che scinde i grassi;
  • Proteasi, in gradi di digerire le proteine;
  • Amilasi, facilita la digestione degli amidi;
  • Catalasi, catalizza nel sangue e nei tessuti dell’organismo la decomposizione del paradossido di idrogeno in acqua e ossigeno;
  • Perossidasi, l’azione a livello cellulare è simile a quella della catalasi;
  • Transidrogenesi, un enzima che contribuisce a mantenere tonico il tessuto muscolare cardiaco;
  • Supersossido dismutasi (SOD), previene l’invecchiamento.

È interessante notare che quando questi enzimi diminuiscono in qualità e forza la capacità dell’organismo di gestire grassi pesanti, proteine e calorie in eccesso indebolisce. È altrettanto interessante notare che la citocromo-C ossidasi, la per ossidasi e la catalasi sono presenti in concentrazioni relativamente elevate nei normali globuli rossi e bianchi. 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner